Visita Torino

Tre luoghi da visitare a Torino

Torino è una delle città più belle del nostro paese e di conseguenza è anche una delle più visitate dai turisti. Pur essendo una città industriale la sua bellezza e posti da vedere sono incantevoli e innumerevoli. Partendo dalla famosa Mole di Torino fino alla Basilica di Superga e i numerosi musei. Possiamo continuare così per ore e non riuscire ad arrivare alla fine della lista di cose da fare a Torino.

L’antica capitale sabauda ha un immenso patrimonio ereditato da secoli di storia e offre una perfetta combinazione di strutture architettoniche e monumentali cosi come musei e gallerie d’arte. Anche il divertimento è garantito cosi come il buon cibo. Gli eventi realizzati a Torino hanno fama internazionale come i vari Gusto e Torino Film Festival. In particolare ci sono tre luoghi assolutamente da non perdere se vi trovate in questa meravigliosa città. Andiamo a scoprire insieme di cosa si tratta e scopriamo di più sulla loro storia.

La Mole Antonelliana di Torino

Sicuramente un simbolo di questa città che non deve assolutamente mancare nella vostra agenda quando decidete di visitare Torino. La Mole Antonelliana fu iniziata nel lontano 1863 basandosi sul progetto di Alessandro Antonelli. Ideato per fungere da tempio israelitico fu ceduta al Comune che ne ha fatto un monumento dedicato al re Vittorio Emanuele II. Una costruzione di 167 metri a base quadrata e conosciuta in tutto il mondo per la sua cupola cuspidata. La sua inaugurazione data il 1889 e nel 1905 una stella a cinque punte sostituì la statua del genio alato. La Mole dispone di un ascensore dalle pareti vetrate che permette di raggiunge il ‘’Tempietto’’ per poi ammirare l’intera città di Torino. Attualmente l’edificio è sede del Museo Nazionale del Cinema ed ovviamente è unico nel suo genere. Nel museo si possono ammirare collezioni storiche del cinema divisi in cinque categorie: la Macchina del Cinema, l’Archeologia del cinema. La grande Aula del Tempio, la Collezione dei manifesti e Video Installazioni.

Piazza Castello

Posizionata nel fulcro di Torino è il posto dove da sempre viene sviluppata tutta la vita della città. Infatti Piazza Castello fu progettata nel lontano 1584 per ordine del duca Carlo Emanuele I e non ha mai subito cambiamenti. La piazza si trova dentro tre eleganti portici che fanno da cornice agli edifici più importanti della città. Infatti si possono ammirare l’austero Palazzo Reale, la residenza del re di Sardegna e anche quella di Vittorio Emanuele II. Nei dintorni si trova anche il Teatro Regio e il Palazzo della Giunta Regionale e quello del Governo dove oggi alloggia la Prefettura. Nel cuore della piazza si trova il Palazzo Madama circondato da tre monumenti. Questo antico castello si circonda dalla scultura dedicata all’Alfiere dell’Esercito Sardo, dal monumento dei Cavalieri d’Italia e dalla statua di Emanuele Filiberto duca di Savoia.

Il Duomo di San Giovanni e la Cappella della Sacra Sindone

Il Duomo è un edificio realizzato tra il 1491 e il 1498 ed è stato dedicato a San Giovani Battista il Santo Patrono della città. Costruito per volere del cardinale della Rovere la cattedrale ha uno stile architettonico rinascimentale. Si presenta con una facciata in marmo bianco da dove si aprono tre portali decorativi. L’impianto basiale si presenta con una croce latina a tre navate. Inoltre viene accompagnata da una torre campanaria costruita in mattoni rossi.

La Sacra Sidone è un capolavoro di architettura barocca realizzata da Guarino Guarini. La cappella era destinata a custodire il sudario dove avrebbe dovuto essere avvolto il corpo di Gesù. Purtroppo questo reperto fu danneggiato da un incendio. Oggi la Sindone viene conservata in posizione distesa all’interno di una teca a tenuta stagna. Sicuramente una tappa da non perdere a Torino.