Trading

Trading online in crescita negli ultimi mesi: come iniziare

L’epidemia di coronavirus che si è diffusa anche nel nostro Paese ha avuto anche delle influenze sul trading online. Infatti i primi mesi dell’anno sono stati caratterizzati per l’elevata volatilità dei mercati. Questo ha portato molti nuovi utenti ad interessarsi proprio nei confronti degli investimenti. Gli ultimi dati che si hanno a disposizione parlano chiaramente come nei primi quattro mesi del 2020 le negoziazioni abbiano subito un incremento dell’81%, se facciamo il paragone con i dati relativi allo stesso periodo del 2019. Soprattutto a beneficiarne sono state le piattaforme di trading online, perché con il lockdown molti sono stati attirati proprio dai canali digitali. D’altronde molti utenti si sono rivolti a questi nuovi canali di investimento, anche perché temporaneamente molte tradizionali filiali delle banche sono rimaste chiuse. Non bisogna trascurare anche un altro fattore: il fatto che fare trading è ormai diventato molto semplice. Ma come fare concretamente? Scopriamone di più.

Come iniziare a fare trading online

Come puoi leggere anche su Topbroker.it, iniziare a fare trading online non è affatto qualcosa di complesso. Come primo passo da compiere vi è quello di scegliere uno dei tanti broker a disposizione. Oggi hai tante piattaforme per fare trading online tra cui scegliere.

Ti consigliamo di sceglierne sempre uno autorizzato dalla Consob, in modo che sia regolamentato e garantisca il massimo della trasparenza e dell’affidabilità.

Poi devi effettuare un deposito sul tuo conto di trading tramite un bonifico o una carta di credito. Anche su questo punto dobbiamo fare chiarezza, perché molti pensano che bisognerebbe disporre di chissà quale capitale. In realtà non è così, perché bastano soltanto poche centinaia di euro e subito puoi iniziare a fare le tue compravendite.

Di solito le piattaforme di trading migliori permettono di investire su un grande numero di prodotti, come per esempio le azioni, le obbligazioni, i CFD. In ogni caso tieni sempre presente che l’offerta può variare da broker a broker, quindi, prima di scegliere la tua piattaforma per gli investimenti, dovresti sempre verificare che la piattaforma che scegli ti garantisca la possibilità di investire sui mercati a cui sei interessato.

L’importanza della formazione

Per fare trading online dovresti essere comunque preparato. Ricordati sempre che si tratta di un’attività seria da portare avanti e quindi non dovresti trascurare i possibili rischi di perdita a cui potresti andare incontro.

Le perdite comunque possono essere minimizzate, se hai provveduto a gestire in maniera adeguata la tua formazione personale come trader. Spesso sbagliano coloro che pensano di poter fare trading online, senza avere a disposizione le giuste competenze.

Dovresti fin dal principio cominciare a portare avanti un percorso di formazione. D’altronde la formazione richiesta è molto specifica, perché dovresti soprattutto studiare l’andamento dei mercati e analizzare gli strumenti finanziari, almeno quelli principali.

A volte alcuni sbagliano credendo che si devono comprare dei corsi a pagamento per approfondire questi aspetti. Non è affatto così, perché sul web puoi trovare dei materiali didattici gratuiti.

Spesso anche le piattaforme di trading mettono a disposizione delle guide gratuite o dei tutorial che possono servire come inizio del percorso di formazione.

Studiando potrai capire come delineare una strategia di investimento personale. È un aspetto molto importante, perché per la creazione di questa strategia ogni utente deve definire quali sono gli obiettivi che vuole raggiungere, in particolare i rendimenti che vuole ottenere.

Deve confrontarsi con la sua capacità di gestione del rischio e deve fare affidamento sulle proprie abilità nel gestire le emozioni. Il successo nel trading online spesso in larga parte dipende dall’aspetto psicologico e dalla capacità di ogni utente di gestire il lato emotivo, non agendo in linea di massima soltanto di impulso.