Come si gioca a Burraco

Il gioco del Burraco, nato in Italia, possiede diversi pregi che riescono a rendere interessante una serata trascorsa con un piccolo numero di amici, che si potranno appunto sfidare a questo titolo.

Per poter giocare a Burraco non servono grosse capacità o la conoscenza di regole complesse e proprio per questo il Burraco, specialmente in Italia, è divenuto uno dei giochi che viene praticato da un grande numero di giocatori e non solo dalle persone di una certa età, come si potrebbe pensare in un primo momento.

Oltre a questo particolare tipo di caratteristiche occorre parlare anche del fatto che le diverse regole sono facili da capire e lo stesso vale per i passaggi che devono essere compiuti, che richiedono appunto un pizzico di concentrazione ma anche, ovviamente, la conoscenza delle diverse regole.

Vediamo ora come si gioca a Burraco, gioco che potrà essere sfruttato in diverse circostanze e allo stesso tempo divenuto anche un titolo protagonista di diversi tornei, sei online che offline, che permettono di ottenere dei grossi premi finali.

Il gioco del Burraco inizia preparando i due mazzi di carte francesi e mescolandoli attentamente.
A questo punto occorre suddividere il mazzo in questo modo, ovvero:

  • fare due mazzetti da 11 carte che andranno a creare i pozzetti;
  • dare 11 carte a giocatore;
  • creare il mazzo della pescata.

A questo punto ogni giocatore deve scartare, al fianco del mazzo della pescata, una carta: successivamente, colui che sta alla sinistra del mazziere, inizia a giocare ovvero potrà scegliere se prendere le carte che si trovano sul tavolo oppure se optare per pescare una carta.

Nel gioco del Burraco esistono solo due combinazioni che possono essere effettuate, ovvero:

  • tris o poker creati con carte dello stesso valore ma di seme differente;
  • scale dello stesso seme in maniera crescente o decrescente, ovvero partendo da 4,5 e 6 di fiori si potrà aggiungere poi un 7 oppure un 3.

Lo scopo del gioco è quello di creare un Burraco, ovvero una scala di 7 carte.
A questo proposito esistono due differenti versioni di combinazioni, ovvero:

  • Burraco Sporco, dove vi sono anche Jolly e Pinelle;
  • Burraco Pulito, ovvero una scala di sette carte sequenziali prive di quelle due carte speciali.

Attenzione, ovviamente: la Pinella perde il suo scopo nel momento in cui questa assume il ruolo di semplice due di picche o fiori.

Inoltre sia le Pinelle che gli Jolly, una volta inserite nella scala, non possono essere spostate in un tris o altra scala ma andranno a sostituire la carta superiore o inferiore mancante della scala.

Qualora si giochi in coppia, un giocatore potrà aiutare il proprio partner per poter completare la scala.

Ricapitolando al proprio turo un giocatore deve:

  • pescare la carta dal mazzo o raccogliere gli scarti;
  • creare una scala o tris oppure aggiungere una carta ad una combinazione già creata oppure aggiungerla a quella del partner o non scendere nulla sul tavolo;
  • scartare una carta, anche se questa è stata pescata dagli scarti; qualora lo scarto sia uno solo, questo non potrà essere nuovamente escluso fino al prossimo turno.

Nel gioco del Burraco, una volta che un giocatore termina le sue carte, deve prendere le 11 del pozzetto.

Questo consente di evitare di trovarsi con diversi punti penalità: nel caso del gioco di squadra anche un solo pozzetto catturato permette di evitare la penalità stessa.

Il gioco si conclude nel momento in cui il giocatore o la squadra fa un Burraco Pulito e la chiusura avviene:

  • scartando l’ultima carta negli scarti;
  • aggiungendo l’ultima carta alla scala propria o del compagno oppure ad un tris.

A questo punto si dovrà contare il punteggio ottenuto e rimuovere le penalizzazioni.
Per la precisione occorre sapere che:

  • Il Burraco Pulito vale 200 punti;
  • quello sporco vale 100 punti;
  • il semi pulito, ovvero con un solo jolly oppure una sola pinella, vale 150 punti;
  • il super Burraco, ovvero la scala con otto carte in sequenza, vale 250 punti;
  • il Burraco Reale, ovvero la scala completa, vale 300 punti;
  • le carte dal re al numero 8 valgono 10 punti;
  • l’asso ne vale 15;
  • lo jolly 30;
  • la pinella 20;
  • le altre carte 5;
  • il pozzetto -100 punti se non preso.

Pertanto le carte in mano vanno conteggiate come punti da sottrarre dal punteggio delle combinazioni. Inoltre la chiusura aggiunge 100 punti bonus.

Il gioco del Burraco è quindi caratterizzato da delle semplici regole che riescono effettivamente a rendere maggiormente piacevole prendere parte alle diverse mani di gioco.

Inoltre questo particolare gioco di carte permette anche di ottenere due vantaggi, ovvero quello che consiste semplicemente nel migliorare le proprie strategie e la capacità di pensiero e allo stesso tempo consente pure di imparare a socializzare nel migliore dei modi con le altre persone, anche se sconosciute, rendendo quindi la partita maggiormente intrigante.

Inoltre pendere parte ai tornei di Burraco consente anche di confrontarsi con altre persone e aumentare il proprio livello di competitività, tramutando la partita in una gara basata sulla propria capacità di calcolo ma anche sulla fortuna.

Il Burraco è dunque un gioco molto piacevole e rilassante, da praticare non solo durante le giornate invernali dove la pioggia consiste le persone a stare a casa, ma anche un mezzo per rendere interessanti le proprie giornate, soprattutto nei momenti morti o dove si propongono dei giochi che riescono a far trascorrere la serata in modo.

È possibile imparare le regole e perfezionare le proprie strategie facendo pratica con il gioco. Le modalità di Burraco online, facilitano molto le occasioni di praticare il gioco, comodamente da casa propria.