Conti correnti per persone protestate? Ora si può

Tra i tanti servizi che contoprotestatiservice.it mette a disposizione dei propri utenti c’è anche la fornitura di un POS per soggetti protestati senza canone. Il POS può essere concesso a tutti, inclusi coloro che hanno alle spalle un fallimento, sono stati segnalati o hanno subìto un protesto. In base al piano tariffario per cui si opta, il canone da pagare è pari a zero o comunque molto basso, così come sono decisamente contenute le commissioni per le operazioni, che cambiano in funzione del settore merceologico di riferimento e in base al volume di transazioni. L’apparecchio diventa ufficialmente di proprietà di chi lo acquista, e non ci sono ulteriori spese a cui far fronte: insomma, se il POS non viene utilizzato, non ha costi.

Il core business di contoprotestatiservice.it consiste, però, nella possibilità di aprire un conto corrente online. I conti proposti dal sito possono essere richiesti e ottenuti non solo da imprese, ma anche da privati, a prescindere dal fatto che in passato si siano verificate delle insolvenze anche gravi o ci sia stata una segnalazione in banca dati. Tutti i conti sono abbinati a un dispositivo di pagamento associato e sono muniti di web banking: inoltre non è possibile andare in rosso, dal momento che i conti di moneta elettronica non consentono la gestione con saldo negativo, escludendo la possibilità di concedere linee di credito.

I costi da sostenere per beneficiare di questa opportunità sono davvero bassi, e variano a seconda del prodotto scelto. Quel che è certo è che nella maggior parte dei casi si può iniziare a operare sin dal primo giorno seguente a quello in cui il conto è stato aperto. Si può dire addio in modo definitivo, dunque, a tutte le formalità burocratiche e a tutte le complicazioni che dovrebbero essere affrontate se ci si rivolgesse a una banca.