Cosa dobbiamo considerare quando si acquista una cucina moderna

La cucina moderna è la tipologia più gettonata dalla nuove tendenze, amata da architetti, progettisti e designer di interni.

Il punto vendita di 197 Piermarini Design, con sede a Roma, ti offre la possibilità di vagliare tra tantissime soluzioni diverse, all’interno del suo showroom, seguito da personale esperto e disponibile.

Se sei in procinto di arredare la tua casa, avrai di sicuro parecchi dubbi e perplessità su come progettare e assemblare una cucina moderna che valorizzi lo spazio che hai a disposizione: cosa devi considerare nell’acquisto?

 

Spazio e metratura

 

Innanzitutto bisogna scegliere una cucina moderna che ottimizzi l’ambiente e il reale spazio calpestabile: a tale proposito è possibile valutare la combinazione dei mobili grazie al servizio di progettazione virtuale 3d.

Con questa tecnologia il cliente può capire il risultato finale anticipatamente, sullo schermo del computer.

Le cucine combinabili sono l’ideale per le piccole metrature, con moduli ad incastro come i pezzi del meccano.

Allo stesso modo, i corner riescono ad adeguarsi anche allo spazio tra le pareti, dove è possibile porre l’angolo cottura, il lavabo e la rubinetteria, modificando l’assetto elettrico ed idraulico, se necessario.

È importante considerare anche la presenza di vani e rientranze, in modo da recuperare lo spazio adeguato per un eventuale tinello in muratura.

Un’altra soluzione salva-spazio è la cucina ad U che ingloba sia l’angolo cottura che quello conviviale in un’unica struttura contigua che percorre lo spazio, oppure quella a penisola, in cui una superficie accessoria funge da tavolo per consumare i pasti.

Il cliente che desidera ottimizzare al meglio la stanza deve acquistare anche i giusti componenti di arredo, come gli sgabelli alti in stile American Graffiti, mensole e vani a scomparsa, tavoli rientranti e piegabili.

Nel caso in cui tu disponga di una metratura più ampia puoi sbizzarrirti con una cucina moderna a pianta libera, ideale per gli open space e lo stile industriale.

In questo caso puoi scegliere la cucina ad isola, valutando sempre l’ottimo rapporto qualità – prezzo e le occasioni vantaggiose che l’azienda ti può offrire.

 

Luminosità e conformazione geografica della stanza

 

Altre considerazioni da fare sono quelle attinenti alle sorgenti luminose dell’ambiente.

È necessario pensare ad un sistema di illuminazione che valorizzi le risorse della cucina in modo naturale, con punti luce, lampade sospese, fasce alogene e led inserite sui controsoffitti.

Anche la disposizione dei mobili deve seguire uno specifico orientamento legato al sole, alla posizione della stanza, alla presenza di umidità: l’impianto elettrico, idraulico, di scarico ed aerazione dovranno rispettare l’originario assetto del luogo e contribuire a renderlo salubre e confortevole.

Una volta pensato a tutto questo puoi dedicarti alla scelta dei colori per una cucina moderna da urlo, con profili metallizzati a contrasto con tinte sgargianti come il rosso laccato, il verde petrolio o l’antracite.