Come aprire una porta a Roma

Sarà capitato a chiunque di essere rimasto chiuso fuori, in pieno giorno o notte, per via di porte guaste con l’esigenza di dover chiamare un fabbro specializzato alla loro apertura o per aver perso le chiavi o addirittura averle scordate. Non cè cosa peggiore di rimanere fuori dalla propria abitazione o comunque non poter accedere a una qualsiasi stanza perchè la blocca è bloccata o appunto non abbiamo le chiavi.

Inveire sulla porta dandole delle spallate non servirà a nulla, occorrerà rivolgersi ad un fabbro che intervenga repentinamente e che riduca i danni o usare dei metodi alternativi per aprirle .

Se siete di Roma e cercate dei fabbri che intervengano ad aprire le vostre porte, potete dare un’occhiata al sito www.fabbro-roma.me e farvi un’idea dei servizi che propongono. In alternativa potete continuare a leggere questo articolo, per scoprire come aprire da soli la porta bloccata. Ma sapere aprire una porta è una competenza che deve essere usata in mariera responsabile e soprattutto legale.

Come aprire una porta con una graffetta metallica

Distendere un braccio della graffetta, una volta fatto questo bisogna piegarlo in un piccolo angolo di circa 45 gradi, in modo che prenda la forma di un gancio.
Premere delicatamente il braccio della graffetta dentro la serratura.
Questo gangio deve essere messo sulla parte superiore verso i denti della chiave, mentre il braccio nella parte inferiore.
Fatto questo, spingete il gancio verso la parte superiore della serratura, poi afferrare il braccio non piegato della graffetta e girarla come una chiave.

Con la chiave a brugola

Per prima cosa sarà necessario passare una smerigliatrice sulla chiave per rimpicciolirla.
Inserendola, vi renderete conto quanto la dovrete assottigliare senza esagerare.
Prendete successivamente una graffetta e distenderla in linea retta, evitando la formazione di flessioni nella clip. Dopo di che dovrà essere piegata per farle assumere la forma di un piccolo anello che si inserisca perfettamente nel buco della toppa e iniziare a girare.

I metodi che abbiamo elencato prima sono abbastanza comuni, e vanno utilizzati solo in caso si emergenza o se non disponiamo delle chiavi per aprire la porta di casa di nostra proprietà, o per svariati motivi che lo richiedono. Purtroppo per noi, anche i ladri sono a conoscenza di questi metodi anche delle aperure di porte più articolate, che rendono l’apertura più facile di serrature molto più complesse. Nel corso degli anni, per nostra fortuna, sono state realizzate e introdotte sul mercato delle serrature che aumentano la sicurezza delle nostre abitazioni rendendole meno accessibili ai ladri.

L’evoluzione dei metodi e delle tecniche dei ladri per lo scassinamento delle serrature, ha prodotto il fenomeno del key bumping, che consiste in una tecnica di inserimento di una chiave che viene appositamente sagomata e che consente l’apertura di molte serrature di sicurezza in maniera semplice e rapida.

In conclusione sarà sempre meglio scegliere prodotti di qualità e che siano certificati. E se non siete in grado di aprire le porte bloccate, sarà sempre meglio rivolgervi ad un professionista che non rechi danno alle porte di casa.